17 maggio 2019: il Meeting finale

Schermata 2019-05-09 alle 14.21.43.pngSi terrà il 17 maggio prossimo, presso la sala Consiliare del Municipio di Spoltore (PE), il meeting conclusivo del Progetto “Kids In Touch” nel corso del quale saranno presentati e discussi i risultati raggiunti nel corso degli oltre 18 mesi di svolgimento delle attività. L’importante appuntamento, fissato per le ore 16.00, vedrà la partecipazione di tutti i soggetti coinvolti dal Progetto e sarà l’occasione per presentare alla comunità locale gli esiti di un Progetto innovativo dal grande valore sociale.

Finanziato dalla Commissione europea nell’ambito del Programma Erasmus+ Sport, il Progetto “Kids In Touch” è stato attuato sotto il coordinamento dell’Istituto Comprensivo Statale di Spoltore ed ha visto la partecipazione di partner di istituzioni scolastiche e sportive locali, (la società OLD Pescara Rugby ASD), ed europee, quali Be You – Centro de Inciativas Desportivas (Portogallo) ed il Collège Saint-Vincent – Soignies (Belgio).

Il nome del Progetto fa riferimento ad una particolare disciplina sportiva derivata dal rugby (il touch rugby) che pur rispettando le classiche regole del gioco, non prevede contatti e scontri fisici tra i partecipanti.

Il Progetto ha visto il coinvolgimento dei ragazzi di entrambi i sessi tra i 6 ed i 14 anni delle scuole coinvolte con l’obiettivo di valorizzare l’aspetto socializzante ed inclusivo tipico del gioco di squadra. L’attività sportiva del Touch Rugby è considerata infatti un efficace mezzo d’inclusione relazionale e sociale per tutti i ragazzi in modo particolare per quelli che presentano difficoltà di apprendimento o comportamentali.

Oltre allo svolgimento delle attività sportive previste, è stata sviluppata un’importante attività di studio e ricerca-azione per la valutazione delle ricadute positive del Progetto sui ragazzi con difficoltà e sull’intero gruppo, in termini di comportamento, motivazione, inclusione. L’attività di osservazione è stata svolta da docenti, allenatori federali e famiglie si avvale della collaborazione della Neuropsichiatria Infantile della ASL di Pescara, che durante tutto lo svolgimento del Progetto, ha stilato delle schede di osservazione basata sul modello internazionale ICF, uno standard elaborato dalla Organizzazione Mondiale della Sanità per valutare i livelli di funzionalità e disabilità.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...